Braccio di Ferro

“A chi ha perso tutto e riparte da zero,
perché niente finisce quando vivi davvero”

 

Braccio di Ferro ha accolto Riccardo circa due sett. fa quando per la prima volta ha varcato le porte dell’Hospice Pediatrico di Padova. La tentazione di pubblicare un selfie è stata irrefrenabile #nonmolliamo

Sono stati mesi difficili per Ricky dal giorno, il 27.02, nel quale abbiamo ricevuto questa durissima prognosi.

Non voleva essere trattato come malato, tanto – nonostante le difficoltà – da frequentare la scuola fino a metà marzo; poi la malattia ha iniziato a togliergli sempre di più.

Solo da allora, lui si sentiva ‘guardato’, ma in questa battaglia siamo stati affiancati da Angeli…

Molti sono i nomi che potremmo fare (perdonateci se dimenticheremo qualcuno), tra i quali l’oncologo Dr. Opocher,il prof. Basso, la Dr.ssa Montemezzo, il Dr. Mazza con tutto il super team della pediatria d’urgenza e molti altri dell’azienda Ospedaliera di Padova, ma chi ci ha condotto in un viaggio straordinario nel quale l’obbiettivo è eliminare il dolore, e coltivare l’accettazione e la consapevolezza dell’avvicinarsi della fine è stata la famiglia delle Cure Palliative e Terapia Antalgica dell’Hospice pediatrico.

La Dr.ssa Agosto Caterina, che si è prestata simpaticamente al nostro selfie nuovamente davanti a Braccio di Ferro è colei che oltre ad essere un’Amica ci ha regalato con il suoi colleghi Dr.ssa Benini, Dr. Catalano, Dr. Divisic e tutto i meravigliosi collaboratori, un viaggio che non pensavamo, nonostante sapessimo chi era il nemico cattivo, potesse essere così bello.

Grazie a loro Ricky ha vissuto con serenità i momenti verso la fine: ha mangiato il gelato, è tornato a salutare la sua casa e ha varcato la porta della sua nuova vita senza dolore e paura.

La sua serenità che è ora la nostra è merito della magia che l’Hospice ha fatto scendere su di noi.

Vogliamo continuare a far sorridere e rasserenare altri bimbi come lo è stato per il nostro Lillo e far si che la stessa magia avvolga le loro famiglie.

Siamo certi che l’amore per Riccardo dimostrerà la vostra immensa generosità e di ciò ne saremo infinitamente grati e come recita la canzone preferita di Ricky “Che sia benedetta”….la vita di ognuno di voi!

Elisa Grenci e Federico Franchin

BMED IBAN:
IT86A0306234210000001821357
(causale da riportare “In memoria di Riccardo”)

CODICE FISCALE PER IL 5 PER 1000:
04554440281

Per qualsiasi informazione info at bracciodiferro.org